Cerca:

Impianto domotico: per una vita migliore in casa

impianto domotico
Apr 10 2016

Impianto domotico: per una vita migliore in casa

Tempo fa ogni dispositivo funzionava limitatamente al proprio ambito, per esempio il pulsante per accendere una determinata luce e le motorizzazioni delle tapparelle rispondevano solo quando veniva premuto il relativo pulsante. Ma oggi si fa ampio uso dell’impianto domotico, grazie al quale possiamo gestire luci e tapparelle come abbiamo sempre fatto, ma in modo diverso, completamente automatizzato.

Alcuni avranno già sentito parlare di domotica ma non la utilizzano, altri invece (magari i più tecnologici), hanno già un impianto domotico in casa ed infine ci sono coloro che non ne hanno mai sentito parlare, nonostante questi siano sistemi già molto diffusi nelle abitazioni.

Perciò, in questo articolo vorremmo spiegarti di cosa si tratta e quali sono i vantaggi che ne derivano dall’impianto domotico.

 

Impianto domotico: di cosa si tratta?

La domotica, derivante dall’unione delle parole domus (dal latino “casa”) e robotica, è un impianto elettrico della casa, una tecnologia che rende la casa intelligente ed è volta a semplificare e migliorare la nostra qualità della vita. E’ basata sullo studio di tecnologie, quali: ingegneria edile, architettura, automazione, ingegneria energetica, elettrotecnica, elettronica, informatica e telecomunicazioni.

L’impianto domotico consente di gestire con la stessa flessibilità e intelligenza tutte le funzioni della casa, come:

  • sistemi di sicurezza (la gestione di portoni, cancelli, garage o sistemi antintrusione)
  • riscaldamento e climatizzazione
  • impianti audiovisivi (TV, decoder, stereo, ecc.)
  • motorizzazioni esterne (impianti di irrigazione, tende da sole, pergolati)
  • punti luce (finestre, tapparelle, persiane o tende);

La domotica è in grado di fare tutto questo in modalità autonoma o su programmazione dell’utente.

Ma qual è l’impianto domotico più diffuso? Bè… sicuramente è quello delle tapparelle automatizzate, oltre che le persiane, le tende e le veneziane. Questo è favorito da un motore tubolare posto sul rullo dove viene avvolta la serranda, tale da muovere facilmente le tapparelle. Considera che questo sistema favorisce anche una riduzione del consumo di energia elettrica.

 

Impianto domotico: quali sono i vantaggi?

Se ti stai chiedendo se è vantaggioso avere un impianto domotico in casa la risposta è sì. Questo perché la domotica garantisce:

  • una maggiore sicurezza, ad esempio, in caso di perdite di gas o di acqua, possiamo bloccare tutte le valvole. In questo caso veniamo avvisati dal sistema tramite una chiamata telefonica di allarme o attraverso smartphone e tablet;
  • maggiore comodità: l’utente può compiere diverse azioni semplicemente con un telecomando;
  • una riduzione dei costi di gestione;
  • un risparmio di consumo energetico: con questi sensori possiamo ottimizzare l’energia, utilizzandola solo quando serve;
  • Assistenza: la domotica è ideale per persone disabili o con ridotte capacità motorie.

Inoltre, oggi, con l’evoluzione tecnologica, si ha la possibilità di avere un impianto domotico wireless, senza fili. Si tratta di un PC o di una centralina domotica, attraverso i quali si riescono a controllare tutte le funzioni di casa anche da remoto, a distanza, ovunque ci si trovi. Basta semplicemente avere una connessione Internet per monitorare la casa attraverso un computer, uno smartphone o un tablet. Questi sistemi devono avere un’interfaccia semplice in modo che chiunque, anche i meno esperti di tecnologia, possano mettere mano al sistema.

 

Impianto domotico: quanto può costare?

casa domotica

Free Google photo for use

Fino adesso vi abbiamo indicato perché è consigliato installare un impianto domotico in casa. Ora però vorremmo dare uno sguardo al lato economico, perché giustamente alcuni di voi si staranno chiedendo “quanto può costare un impianto di questo tipo?”.
Non stiamo parlando di cifre esorbitanti, ma è ovvio che il prezzo varia anche in base al numero dei moduli installati nella vostra abitazione. Per esempio, è possibile iniziare da un sistema che gestisca solo gli impianti principali, per poi pensare di fare qualcosa di più importante.

Ma vorremmo darvi comunque un’idea, a grandi linea, di quanto potreste spendere per un impianto di questo tipo. Ecco quali sono i fattori da tenere in considerazione per il calcolo dei costi di installazione:

  • i fattori necessari per la realizzazione: grandezza dell’abitazione, opere murarie, grandezza e complessità dei sistemi da controllare, la dimensione del prodotto (come, tende da sole), configurazione dell’impianto elettrico presente, interventi per portare elettricità ai motori, il piano in cui si trova l’abitazione, la difficoltà di montaggio;
  • utilizzo di diversi collegamenti fisici in caso di nuova costruzione o ristrutturazione;
  • installazione di dispositivi wireless che eliminano i collegamenti fisici (maggior costo rispetto al punto precedente);
  • tipo e quantità dei dispositivi installati.

L’investimento iniziale può essere ammortizzato nell’arco di un anno. La domotica è un sistema sicuro, conveniente ed efficiente perché ci permette di migliorare la nostra qualità della vita. Se vuoi un consiglio, l’impianto domotico è sorprendente a livello qualità-prezzo. Pensaci per creare la tua casa domotica all’invidia di tutti.

0 Comments
Condividi
Nessun Commento

Commenta

0
Connecting
Please wait...
Chat Live - Offline

Spiacenti nessun operatore online disponibile! Puoi comunque scriverci un email compilando il form sottostante!

* Nome
* Email
* Descrivi la tua richiesta
Accedi adesso

Hai bisogno d'aiuto? Risparmia tempo e scrivici direttamente in chat!

* Nome
* Email
* Descrivi la tua richiesta
Chat Live - Online
Feedback

Il nostro operatore ha soddisfatto le tue richieste? Inviaci il tuo feedback a info@clmarredamento.it

Siamo riusciti a risolvere i tuoi dubbi?
CLM ARREDAMENTO NEWSLETTER
Iscriviti alla newsletter e rimani sempre aggiornato sulle promozioni e novità!